Il Laghetto di Manipura, oasi di pace nel cuore di Massarosa in Versilia

 

Il Laghetto di Manipura è un’oasi di pace immersa nel cuore verde della campagna di Massarosa. Un angolo spettacolare che, dopo anni di abbandono, è stato riqualificato e donato alla collettività da noi di Oligea.

Convinti e determinati nel rispettare la nostra missione di “creare valore e diffondere benessere per le persone, per il territorio, per l’ambiente e per le generazioni future”, dopo aver ottenuto la proprietà del terreno, ci siamo impegnati nel recupero e valorizzazione di uno degli storici laghetti di Massarosa. Un angolo del cuore per noi perché tanto caro alla nostra famiglia per indimenticabili ricordi d’infanzia, ma soprattutto perché sulle sue rive si affacciano la sede, i laboratori e la nostra biobottega Oligea.

Per noi Il Laghetto di Manipura è un sogno che si realizza e siamo onorati che questo gioiello naturale sia entrato a far parte del meraviglioso mondo di Oligea ne Il Giardino di Manipura.

 

Il laghetto è parte del progetto sociale di Oligea Il Giardino di Manipura: Fattoria Didattica e Agri-Ludoteca registrata alla rete delle fattorie didattiche della Toscana, creato con l’obiettivo di offrire ai bambini uno spazio innovativo basato sui concetti di educazione e divertimento che include attività di contatto e sperimentazione diretta con la natura come fattore terapeutico e di riequilibrio emozionale.

Entrare ne Il Giardino di Manipura significa: riscoprire il contatto con la nostra Madre Terra per ricaricarci di energia positiva immergendoci nei profumi, nei suoni e nella vitalità della Natura.

Al Laghetto di Manipura la Terra ti invita a fermarti un istante e dimenticare la frenesia di ogni giorno. Ammirando il paesaggio, godendo del profumo dell’aria e del suono soave della Natura scoprirai emozioni fugaci inaspettate. D’un tratto la tua mente sarà altrove… poi di nuovo lì, con i piedi ben saldi alla Terra, pronti ad affrontare di nuovo la vita.

 

Il significato di Manipura

In sanscrito antico Manipura significa estrarre con le mani dalla Madre Terra il gioiello più prezioso, ovvero la vitalità.

Manipura è anche il nome sanscrito per il terzo chakra, situato nella zona del plesso solare sopra l’ombelico, metaforicamente il nostro personale centro di potere e benessere.

Gli insegnamenti yogici, inoltre, dicono che questo chakra ci dà un chiaro senso di chi siamo grazie al suo effetto magnetico capace di attrarre dall’universo la forza vitale originaria di ognuno di noi.

Per questo Manipura è inteso spesso anche come un motto, un inno alla vita e alla forza di volontà: “Io posso!” Un invito a non mollare di fronte alle sfide e alle insidie della vita. Manipura ti ricorda che con l’impegno e la forza di volontà, ma soprattutto credendo in te stesso, puoi raggiungere qualsiasi obiettivo della vita.

Il Laghetto di Manipura ti invita a fermarti e pensare… per ripartire più forte di prima.

 

La storia del Laghetto di Manipura

Il Laghetto di Manipura non è un semplice lago della zona paludosa di Massarosa…. è molto di più. Le sue acque raccontano una storia quasi leggendaria dal valore storico culturale inestimabile per la città e tutto il territorio circostante. Una storia che inizia con la costruzione della vicina e ormai abbandonata Fornace di Massarosa la cui ciminiera si staglia solitaria sul profilo delle colline massarosesi.

Tutto ebbe inizio tra la fine dell‘800 e gli inizi del ‘900 quando a Massarosa fu costruita la Fornace per sfruttare l’eccellente qualità di argilla che si trovava nei terreni adiacenti la Bonifica di Massarosa, zona umida del Lago di Massaciuccoli.

Iniziò così una fiorente attività produttiva di mattoni. Ma mentre la gran parte delle famiglie  del territorio trovavano sostentamento dal lavoro alla fornace, i terreni intorno iniziarono a diventare dei “groviera”: una distesa di cave, ovvero buche profonde diversi metri dal quale gli operai estraevano l’argilla per i mattoni. Un lavoro faticoso reso possibile grazie agli scavatori meccanici che venivano calati nelle cave per raccogliere l’argilla che poi veniva fatta risalire con carrelli su binari trainati con cinghie e motori a scoppio.

E anche il nostro Laghetto di Manipura era  una cava di argilla della Fornace… ma l’acqua non c’era.

Si racconta che, e qui la storia si confonde con la leggenda, dopo una comune giornata di lavoro di estrazione, lasciati il braccio scavatore e i carrelli in fondo alla cava pronti per il lavoro del giorno successivo, in una notte tutto si riempì d’acqua… sommergendo tutto. Ancora oggi, infatti, i meccanismi e i binari semiaffondati sono visibili sulla sponda nord del Laghetto di Manipura conosciuto come una delle “bozze di Massarosa”.

 

Il Laghetto di Manipura oggi

Oggi il Laghetto di Manipura è un’oasi di pace punto di interesse storico e paesaggistico donato a chiunque lo voglia visitare, curato e gestito da noi di Oligea.

È un angolo di natura aperto a tutti a misura di famiglie da scoprire passeggiando lungo l’argine e negli spazi dell’azienda tra piante aromatiche, eucalipto, ulivi e fiori di ogni tipo.

È un micro-mondo che rappresenta le particolarità del clima e della vegetazione tipica del Lago di Massaciuccoli dove è possibile avvistare diverse specie di uccelli e pesci di lago.

 

Cosa fare al Laghetto di Manipura

Il Laghetto di Manipura è uno spazio polifunzionale che ospita attività ed eventi de Il Giardino di Manipura.

È un laghetto dove pescare a Massarosa ma soprattutto tappa ideale per rifocillarsi, portarsi una coperta e fare un picnic nel rispetto dell’ambiente.

Negli orari di apertura della biobottega di Oligea è possibile degustare le nostre tisane bio Natura in Tazza sulle sponde del lago, sorseggiare la nostra birra artigianale all’eucalipto al fresco di un ulivo e fare un viaggio tra i sapori naturali e genuini dei nostri prodotti biologici.

Il Laghetto di Manipura è un posto dove prendersi un momento per se stessi o con la propria famiglia per rilassarsi, godere di bellezza e rigenerarsi.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sei qui: Home LAGHETTO DI MANIPURA